In Arte, Onmybook

Con le avventure di Zoe i più piccoli metteranno in moto la loro fantasia!

    Lei è Elisa, nei social @direiellie
    Illustratrice ed ora autrice di un breve racconto per i più piccoli, giovane dal viso pulito, Qui ci presenta la sua Zoe.
    Un racconto adatto a qualsiasi età dai 0 ai 10 anni. Semplice e fluido al tempo stesso!

    Ciao Elisa!
    Intanto grazie per aver accettato il mio invito.

    Ciao Viviana, grazie a te.

    Graffica, illustratrice ed ora autrice di libri per i più piccoli.
    Qual’e il percorso che ti porta a scrivere?

    Mi è sempre piaciuto scrivere e mi sono sempre espressa molto attraverso la scrittura.
    Fin da piccola ho cominciato a tenere diari, nel periodo della scuola superiore ho invece iniziato a scrivere racconti, alcuni li ho condivisi online, altri li ho tenuti per me.
    Avendo a cuore il mondo dell’infanzia non mi è mai dispiaciuta l’idea di scrivere per i più piccoli, anzi, così l’ho fatto e ho proposto Zoe.

    @direiellie - Le avventure di Zoe
    @direiellie – Le avventure di Zoe

    Come nasce Zoe e qual’era da piccola il tuo pupazzo preferito? Perché? Quante storie sono nate?

    Zoe nasce durante il mio terzo anno accademico, nel corso di Arte del Fumetto.
    Un progetto di questo corso prevedeva la realizzazione di dieci strisce, quindi dapprima l’ideazione di personaggi ed un universo in cui farli muovere. Quando ho consegnato questo progetto e la storia di Zoe era solo nella mia testa ho pensato di tirarla fuori, di trasformarla in un racconto per bambini e di proporla illustrandola ad acquerello.
    Mi sono sempre piaciuti i peluche e sono tanti quelli che a turno mi hanno fatto molta compagnia, uno dei miei primi amici pupazzi è stato un orso bruno che avevo chiamato proprio Bruno. Ce l’ho ancora ed abita dietro al mio letto insieme ad altri pupazzi.

    Zoe si anima e poi viene catapultata nelle proprie fantasie.
    Qual’e l’insegnamento che volevi trasmettere con questo breve racconto?

    Con le avventure che Zoe vive, in questo suo modo un po’ magico, voglio trasmettere la magia della lettura.
    Non c’è un’età adatta per avvicinarsi alla lettura, come non si aspetta che un bambino parli per iniziare a parlargli non si dovrebbe aspettare che sappia leggere per iniziare a leggergli racconti.

    Chi si dedica alla scrittura spesso non vuole necessariamente dare risposte ma spesso lasciare che il lettore si ponga domande. In questo caso quali?
    Vorrei che i più grandi sfogliando Le Avventure di Zoe facciano le domande giuste ai più piccoli per mettere in moto la loro fantasia, che è tantissima, e con questa sognare.

    Appena ho letto il racconto alla mia bimba se n’e innamorata.
    L’ha portato con se a scuola! La sua maestra l’ha letto durante l’ora del pisolino a 40 bambini!

    Sono felicissima che alla tua bimba sia piaciuto e che addirittura l’abbia fatto leggere alla sua maestra, ti ringrazio moltissimo!

    Se volessi dedicare il tuo lavoro chi?
    Come mi piace sempre ripetere ho voluto dedicare questo racconto al bambino che si trova dentro ognuno di noi.

    Sogni da tirare fuori dal cassetto?
    Come tutti ho tanti sogni nel cassetto. Lavorativamente parlando mi piacerebbe naturalmente affermarmi come illustratrice e autrice, ma se si parla di sogni nel cassetto il mio più grande sogno è diventare mamma.

    Vorrei ampliare l’intervista anche al tuo lavoro di illustratrice

    Volentieri!
    Bellissimo.

    @direiellie - Le avventure di Zoe
    @direiellie – Le avventure di Zoe

    Ho dato un’occhiata al tuo profilo instagram: @direiellie
    Hai mai pensato di pubblicare un’agenda?
    In effetti si, ma io per prima mi affido al metodo del bullet journal perché le agende pre impostate non fanno al caso mio, quindi da una parte mi sembrerebbe un controsenso!
    Però chissà, in futuro, non si sa mai!
    Io sto già pensando di commissionartene una!

    Ho visitato canale è profilo
    Mi piace molto
    ! Qui, esiste il “progetto “ :cuore a cuore. Ci racconti com’è nato e perché?
    Grazie Viv!
    Quando mi sono avvicinata all’utilizzo dei Copic, pennarelli ad alcool con una resa molto simile all’acquerello, ho preso confidenza con questi realizzando dei mini ritratti di personaggi famosi che seguo, una ragazza, vedendoli e piacendogli la tecnica, mi chiese se potessi ritrarre con la stessa sua sorella diventata mamma da poco, con il suo bambino e il suo compagno, la richiesta di questo tipo di ritratti ha proseguito e così è nata questa serie che ho chiamato “Cuore a Cuore”.

    A cosa ti sei dedicata nei tuoi lavori recenti come artista?
    Per quanto riguarda il mio lavoro ciò che mi piace di più di questo è trasportare i desideri su carta e schermo, i miei e quelli delle altre persone.
    Prediligo il disegno tradizionale ma mi piace sperimentare sempre anche con quello digitale.
    Una serie in corso alla quale sono particolarmente affezionata è “Cuore a Cuore“: una linea di ritratti a colore dedicata ai grandi affetti di ognuno di noi.
    Ritraggo anche a grafite e nel mio stile. Nell’ultimo anno ci son state persone che si son affidate a me anche per la creazione del proprio logo e della grafica del proprio blog.

    Cosa metti in risalto?
    Ciò che vorrei risaltasse dal mio lavoro e in generale dalla mia persona è la gentilezza, la comprensione e la cura. La voglia di mettere a disposizione le mie doti per i desideri.

    Quando proponi il tuo “cuore a cuore” quali sono le caratteristiche che evidenzi?
    L’affetto che lega le persone.

    C’è qualcuno di loro che è rimasto di più nel tuo cuore?
    Tutti mi rimangono un po’ nel cuore. C’è chi sceglie questa serie per celebrare una nascita oppure riportare in vita un affetto venuto a mancare, per me è un onore.

    Per chiunque avesse la curiosità di leggerlo dove possono acquistarlo?
    È reperibile in tutte le librerie online ed offline ma se si ha piacere di acquistare una o più copie personalizzate con dedica è possibile rivolgersi direttamente a me, che mi occupo personalmente della spedizione (anche economicamente) 🙂

    Quali sono i tuoi contatti?? Dove possiamo seguire il tuo lavoro?
    Sono presente su tutti i social con il mio nome d’arte direiellie, ti lascio i miei principali link:
    Twitter: https://twitter.com/direiellie
    Facebook: https://www.facebook.com/direiellie/
    Instagram: https://www.instagram.com/direiellie/
    YouTube: https://www.youtube.com/user/Direiellieable

    Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *