Biofood, L'orto dei semplici, Ortomania, Pillowtalk

Uova biologiche e sane – Occhio alla normativa

    Uova biologiche significa anche rispetto delle regole che lo garantiscano.
    Un po’ per deformazione professionale, è stato uno degli aspetti a cui ho subito pensato.
    So che potrebbe risultare la parte più noiosa, ma è la fase più importante per chi:
    – vuole intraprendere questa strada;
    – pensa di avviare un allevamento domestico;
    – desidera prendersi cura dei propri animali.
    Prima di intraprendere questa scelta sarà di primaria importanza chiederci quanto vogliamo assumerci questo impegno. Oramai è risaputo: tutti gli animali domestici richiedono impegno e dedizione.
    Una volta superato questo step, sarà di massima importanza occuparci degli aspetti burocratici è igienico sanitari, come dovere civile e morale non solo verso le nostre amiche ma anche verso noi stessi.
    È bellissimo potersi vantare delle proprie uova biologiche.
    Ma fino a che punto possiamo e dobbiamo sentirci veramente al sicuro? Non è sufficiente solo farle crescere in un bel giardino nel rispetto della natura.

    my hen

    Anche per l’allevamento domestico esistono una serie di regole igienico-sanitarie previste dalla normativa nazionale e comunale.
    Fondamentale è la cura dell’igiene del pollaio e delle nostre galline.
    Le galline non amano la sporcizia.
    In un pollaio sporco o poco curato il loro istinto di sopravivenza le porterà a cercare uno spazio pulito. Senza contare quanto questo le porterà a vivere sotto stress. Stress che compoterà un abbassamento delle difese immunitarie.
    Pertanto, un pollaio ben gestito dal punto di vista igienico otterrà delle galline sane e forti.
    Quindi tiriamoci su le maniche e:
    – pulire quotidianamente il pollaio dalle feci;
    – mantenere lindi anche abbeveratoi e mangiatoie, che saranno state opportunamente collocati ben distanti da dove solitamente lasciano i loro bisogni fisiologici.
    In merito all’area dove depositano le uova, ci penseranno loro quotidianamente.
    uova biologiche
    uova

    Per la loro igiene personale ricordate di dedicare una piccola area (circa 1mq) della zona benessere ai bagni quotidiani di sabbia e cenere. In commercio esistono apposite miscele per i loro bagni secchi. Questo terrà lontani gli acari e tutti gli altri parassiti esterni.
    Infine, passiamo alla burocrazia nel senso più stretto del significato.
    Lo scopo previsto dalla normativa è quello di monitorare, salvaguardare e preserverarne lo stato di salute.
    Un primo passo sarà fare un salto presso l’ASL veterinaria di competenza. Qui vi verrà consegnato un modulo da compilare. In questo modulo ricordate di evidenziare la destinazione e l’uso, ovvero: l’autoconsumo. Successivamente vi verrà consegnato un codice. Questo è obbligatorio da 1 fino a 250 galline. Al di sopra di questa soglia parliamo di produzione commerciale.
    In merito alla salute umana e prevista una normativa locale.
    veterinario di fiducia
    veterinario di fiducia

    Sarà quindi compito dell’amministrazione comunale regolamentare, restringere o addirittura vietare la realizzazione dei pollai domestici. Pertanto, è opportuno prendere contato con gli uffici comunali di competenza.
    Dove invece non esiste una norma specifica si raccomanda le regole del buon senso e vicinato.

    “E’ impossibile avere una società sana senza un giusto rispetto per la terra.” (Peter Maurin)
    Vivy

    Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *