Meditazione, yoga

SENSO DI PESANTEZZA? IMPARA AD ASCOLTARTI – FIT TIPS #1

    Il senso di pesantezza credo accomuni un pò tutti, qualsiasi sia il personaggio da esile a quello sovvrapeso.
    Non esiste percezione più sgradevole e insoportabile.
    Può coinvolgere varie parti del corpo: dalle spalle alle gambe.

    Personalmente lo percepisco spesso in stomaco e gambe.
    Questo senza che necessariamente io abbia mangiato in modo eccessivo o sbagliato.
    Sembra quasi di trascinarsi una zavorra!

    Ma da cosa può dipendere e perchè???
    Secondo la medicina Ayurveda da un eccesso di energie (questo sia positive che negative) definita: Kapha.

    Come puo essere risolto??

    GRAZIE AD UNA DIETA ADEGUATA.
    Per rendere l’argomento più “apetibile” la chiamiamo

    Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
    DEI 3 GUSTI!
    1) DA INGERIRE PER ALLEGGERIRE IL KAPHA.
    • Piccante: spezie aromatiche;
    • Amaro: curcuma ed in alcune verdure;
    • Astringente: thè, broccoli e spinaci.
    2) DA EVITARE PER NON AGGRAVARLO.
    • Dolce: zuccheri, patate e riso;
    • Acido; yogurt, pomodori e ananas;
    • Salato: credo non abbia necessità di esempi.
     e inoltre pochi grassi e NON SONO CONCESSI I FRITTI!
    Quindi: confrontatevi e sentite un buon nutrizionista che vi aiuti a capire quale sia la linea migliore per voi.
    L’appesantimento inoltre ci regala sgradevole sensazione di intorpedimento, portandoci all’inerzia, aggravando ulteriormente la nostra condizione!
    E’ IMPORTANTE QUINDI ATTIVARE UN AZIONE DETOX!
     1) INIZIARE UNA QUALSIASI ATTIVITA’ FISICA, che rispecchi la nostra personalità (per i più pigri lo Yoga è perfetto!);
    2) TENERE ALLENATA LA MENTE! Accettare e cercare nuove sfide vi porrà nella concezione mentale che vi stiate rimettendo in “gioco”. Non servono grandi cose! Anche riprendere a leggere un buon libro! Il nuovo stimolo aiuterà l’energia incanalata a liberarsi.
    Tutte le info che troverete qui sono frutto della mia esperienza e delle mie ricerche, che svolgo per tenermi sempre informata. Non si finisce mai di imparare!
    Pertanto, tutto è e sarà sempre soggettivo e varia per ognuno di noi.
    Spero con queste poche righe di avervi messo la pulce nell’orecchio e che vi faccia fare il primo passo verso il cambiamento che cercate.
    Riflessioni, obiezioni, opinioni in libertà, se avete qualcosa da dire fatelo qui!
    Vivi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *